Cosa devo fare se ho bisogno di effettuare delle prestazioni odontoiatriche?

Fino al 31/03/2020 puoi presentare allo studio convenzionato la tessera SIA3 o contattare il Fondo per attivare la procedura di “presa in carico”.

Dal 01/04/2020 sarà attiva una procedura più semplice:
1. Verifica sul sito SIA3 l’elenco delle strutture convenzionate con il Fondo (clicca qui per l’elenco)
2. Contatta la struttura, informandoli che sei un iscritto/a SIA3
3. La struttura verificherà la tua copertura in autonomia e ti fisserà l’appuntamento
4. Dopo avere effettuato le prestazioni e pagato la fattura puoi richiedere il rimborso delle spese al Fondo, secondo quanto stabilito dal Piano Sanitario (clicca qui come consultare le modalità di richiesta del rimborso)

Se devo sostenere una prestazione odontoiatrica, posso rivolgermi a qualsiasi studio?

No, per poter usufruire del tariffario agevolato e in seguito chiedere il rimborso delle prestazioni odontoiatriche è necessario recarsi esclusivamente presso uno studio odontoiatrico convenzionato con SIA3.

L’elenco degli studi convenzioanti è conultabile cliccando qui

Posso chiedere il rimborso per più di una igiene orale nello stesso anno solare?

Il Fondo rimborsa 1 igiene orale 1 visita odontoiatria per anno solare.

Solo i pazienti affetti da malattia parodontale certificata dal dentista (tramite sondaggio parodontale, esame radiografico o certificazione) possono richiedere il rimborso di una seconda igiene nello stesso anno solare.

Il certificato della patologia deve essere allegato alla richiesta di rimborso e può essere datato fino a 12 mesi prima rispetto alla fattura.

Posso chiedere il rimborso di una fattura di acconto per spese odontoiatriche?

Si, le fatture di acconto possono essere presente al Fondo solo se accompagnate dal preventivo di cure. Tale documento deve riportare in modo chiaro le prestazioni previste e deve avere data contestuale o antecedente rispetto alla fattura di acconto.

Le fatture del mio dentista riportano la voce generica “cure odontoiatriche”. Tali fatture possono essere presentate al rimborso del Fondo?

No, è necessario che venga specificata in fattura la tipologia di cura odontoiatrica eseguita – e corrispettivo importo pagato – coerentemente con le voci riportate nel tariffario sottoscritto da tutte le cliniche convenzionate.

Lo sbiancamento rientra tra le prestazioni rimborsabili?

No, lo sbiancamento non rientra tra le prestazioni rimborsabili

Le scadenze per la presentazione delle richieste di rimborso sono tassative?

Si, per ottenere il rimborso è necessario rispettare le scadenze indicate nel Piano sanitario

Posso presentare un’unica richiesta a fine anno con tutte le spese sostenute?

No, le fatture devono essere presentate secondo le scadenze indicate sul Piano Sanitario (scaricabile qui)

Esempio 1: fattura del 15 gennaio 2020 -> da presentare entro il 31 maggio 2020
Esempio 2: fattura del 3 giugno 2020 -> da presentare entro 3 agosto 2020

Quando verrà inviata la tessera 2020?

A partire dal 01/04/2020 le tessere non verranno più utilizzate, saranno gli studi convenzionati a verificare direttamente la copertura dell’iscritto SIA3.

In che percentuale vengono rimborsate le prestazioni private?

Le prestazioni afferenti alle garanzie “A.2 Area specialistica privata e convenzionata – Visite specialistiche”, “A.3 Area specialistica privata e convenzionata – Diagnostica strumentale”, “A.4 Area specialistica privata e convenzionata – Esami di laboratorio” se eseguite in strutture private non convenzionate con SIA3 vengono rimborsate al 100% con un limite massimo per fattura di 100€.

Esempio 1: visita dermatologica di 75€ -> rimborso di 75€
Esempio 2: biopsia di 180€ -> rimborso di 100€

I familiari sono inclusi nel Piano sanitario SIA3?

No, i beneficiari del Piano SIA3 sono solo i dipendenti delle imprese artigiane del Trentino

È possibile portare a rimborso spese sostenute per farmaci/medicinali?

No, tali spese non sono incluse nel piano sanitario del Fondo.

Per quali prestazioni è richiesta la prescrizione medica?

La prescrizione medica è richiesta solo per la garanzia A.1 “Ticket per prestazioni sanitarie”